Marzo 18 2022 0Comment

“Esci da questo ateneo!”

Una tesi di laurea richiede un enorme dispendio di tempo ed energie, ma spesso, dopo la discussione, diventa un ricordo che trova spazio nella libreria di casa e finisce nel dimenticatoio.

L’amara verità è che, terminata l’università, durante un colloquio di lavoro nessuno ci chiede qual è stato l’argomento della tesi o quale punteggio abbiamo ottenuto in sede di discussione. In altre parole, tolte alcune eccezioni, il nostro elaborato nasce in ambito accademico e si ferma lì.

Da tempo, in casa WiP, riflettiamo sulla questione e sull’opportunità di far “uscire” dagli atenei determinate tesi particolarmente meritevoli, per dare voce e visibilità a chi ha scritto lavori accademici validi sulla traduzione. Riteniamo che sia importante fornire un trampolino di lancio a una persona che ha appena tagliato il traguardo della laurea, in modo da permetterle di cimentarsi in un’esperienza lavorativa con una realtà che, oltre a fornire gli strumenti necessari per preparare una presentazione accattivante, possa suggerire come affrontare al meglio l’esposizione di fronte a un pubblico, cosa non scontata per chi è alle prime armi.

L’occasione concreta si è presentata quando Kristina Michelle Wolsieffer, traduttrice e interprete con cui collaboriamo da tempo e con cui abbiamo costruito un rapporto di stima reciproca, ci ha parlato di tre tesi di laurea di cui è stata relatrice presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “Nelson Mandela” di Matera, in cui insegna Mediazione Linguistica Orale in Lingua Inglese. Secondo lei, erano tutte molto valide e meritavano di essere condivise al di fuori dell’università. Sfogliandole, ne abbiamo avuto subito la conferma e abbiamo iniziato a lavorare per strutturare il progetto insieme a lei.

Chi ci segue da tempo lo sa: proporre contenuti diversi dal solito ci piace, così come ci piacciono le idee originali come questa. Pertanto abbiamo deciso di dare spazio alle 3 tesi di laurea  trasformandole in altrettanti webinar della durata di un’ora.

Da Il Signore degli Anelli a Gomorra, passando per Pulp Fiction, a marzo, aprile e maggio parleremo di traduzione editoriale e audiovisiva lasciando la parola a chi ha deciso di approfondire questi argomenti facendosi guidare dalle proprie passioni. Vi anticipiamo i titoli, e vi rimandiamo alla pagina del nostro sito in cui trovate tutte le informazioni utili su ognuno dei webinar.

IL SIGNORE DEGLI ANELLI – Sfide traduttive nella Terra di Mezzo tra Prima, Seconda e Terza Era

Relatrice: Soraia Nassar, traduttrice e interprete

HOLY DUB! La traduzione delle parolacce dall’inglese all’italiano nel doppiaggio – Pulp Fiction

Relatrice: Mariateresa De Lucia, studentessa iscritta al corso di laurea in Scienze Linguistiche, Letterarie e della Traduzione presso l’Università “La Sapienza” di Roma

NAPULE’NGLISH – Traduzione audiovisiva e dialetti: sottotitolare dal napoletano all’inglese, il caso Gomorra 

Relatore: Giovanni Barbaro, studente iscritto al corso di laurea in Scienze Linguistiche, Letterarie e della Traduzione presso l’Università “La Sapienza” di Roma

 

Noi non stiamo nella pelle, e voi?

admin